Bambino di 9 anni scomparso, ritrovato grazie ad una segnalazione: sta bene

Bambino scomparso a Belluno
Bambino scomparso a Belluno

Si sono concluse positivamente le ricerche del bambino di 9 anni scomparso nel bellunese durante un’escursione con il padre: i soccorritori hanno lavorato tutta la notte per mettersi sulle sue tracce, coordinati dalla Questura di Belluno, e all’alba sono riusciti a rintracciarlo e identificarlo.

Bambino scomparso
Bambino scomparso

Bambino di 9 anni scomparso: è stato ritrovato

Ad individuarlo è stato l’elicottero dei Vigili del Fuoco che si era appena sollevato in volo. Essenziale è stata la segnalazione di un escursionista, che lo ha incrociato in località Filon del Vivaio. Prontamente lo ha fermato e ha fatto dei segnali al velivolo che stava sorvolando la zona. Il bambino è stato caricato a bordo e trasportato al campo base. Dopo aver mangiato, è stato portato al pronto soccorso per un controllo: a quanto si apprende sta bene ed è già fra le braccia dei genitori.

Bambino di 9 anni scomparso: le ricerche

Nella zona impervia dove il piccolo è sparito dalla vista del papà, sul Col Indes (nei pressi di Sant’Anna di Tambre), stanno operando oltre una trentina di Vigili del Fuoco e decine di uomini del soccorso alpino, della Protezione Civile, delle forze dell’ordine. La zona è stata sorvolata anche da un elicottero del Suem, senza risultato, e da alcuni droni con termo-camera in grado di rilevare dall’alto, grazie alla differente scala cromatica rispetto alla vegetazione, il calore trasmesso dal corpo umano.

Alle 2.30 erano state interrotte le ricerche ripartendo dal campo base allestito nel parcheggio dell’agriturismo Monte Cavallo, a salire verso Pian delle Laste. Comprendendo anche l’area attorno alla casa nella quale la famiglia trascorre le vacanze, a Sant’Anna. La mamma di Francesco sperava di trovarlo nei pressi dell’abitazione.

Bambino di 9 anni scomparso: chi è

Il bimbo di cui si sono perse le tracce si chiama Francesco e risiede con la famiglia a Mestre. Il soccorso Alpino ha fornito un profilo nella speranza che qualcuno possa averlo avvistato in zona e sia in grado di fornire elementi utili alle forze dell’ordine: porta gli occhiali, una maglietta color giallo, un gilet smanicato blu scuro, pantaloni corti ed uno zainetto rosso.

Secondo una prima ricostruzione, il padre si sarebbe fermato ai limiti del bosco per leggere un cartello informativo quando, voltandosi per riprendere il cammino, non ha più visto il figlio. Ha quindi iniziato a cercarlo per poi lanciare l’allarme. È stato descritto come un bambino molto metodico e con forte capacità di orientarsi in montagna.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli