Bambino si rovescia addosso olio bollente, è grave

bambino olio bollente

Un bambino di un anno e mezzo si trova ricoverato all’ospedale Regina Margherita di Torino a causa di una grave ustione. Il piccola si è infatti rovesciato addosso una pentola piena di olio bollente appoggiata su una piastra induzione e le sue condizioni sarebbe gravi. I medici hanno individuato ustioni di secondo grado a bocca, gola, petto e braccia destro. La prognosi al momento è riservata.

Si rovescia addosso olio bollente

Dramma a Giaveno, nel torinese, dove un bambino si è ustionato gravemente rovesciandosi addosso dell’olio bollente. L’incidente domestico poco dopo le 19, quando la madre stava preparando la cena. La donna, 31enne, aveva appoggiato la pentola su una piastra ad induzione sul terrazzo, ma il figlioletto se la sarebbe tirata addosso, riportando inevitabilmente gravi ferite. Al momento il bambino è ricoverato al Regina Margherita, ma i medici si riservano la prognosi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini. Al momento infatti la dinamica dell’incidente non è affatto chiara, ma con ogni probabilità il tutto è avvenuto in un momento di distrazione della donna, impegnata nelle faccende domestiche.

Gravi ustioni

L’incidente è avvenuto in casa nella serata di lunedì 26 agosto, e immediatamente è stata attivata la macchina dei soccorsi. Nell’abitazione è intervenuto il 118 che ha provveduto al trasporto del bambino in ospedale. Subito è stato ricoverato in rianimazione dove si trova tutt’ora costantemente monitorato dai medici. Le prime informazioni parlano di ustioni sul 15% del corso, concentrate nella parte alta.