Banca Mps apre Rocca Salimbeni tra arte, storia e jazz

Banca Mps apre Rocca Salimbeni tra arte, storia e jazz

Siena, 2 dic. (askanews) – Banca Monte dei Paschi apre i suoi tesori al pubblico. La sede storica di Rocca Salimbeni a Siena non è nuova a questo genere di iniziative, dato che le collezioni sono visitabili in occasione del Palio e delle giornate organizzate dall’Abi, ma grazie al ciclo di appuntamenti “Invito al Monte”, l’occasione avrà cadenza mensile. Un opportunità per appassionati, cittadini e turisti, gratuita e con tanto di visita guidata. Marco Palocci, Direttore Comunicazione e Relazioni istituzionale Mps: “Una raccolta di secoli che in qualche modo testimonia il talento delle comunità, da quella senese a quella toscana e a quella italiana in generale. Noi ci sentiamo in qualche modo responsabili di rendere questo patirmonio il più fruibile possibile. Siamo da questo punto di vista una banca che tiene molto a questo patrimonio”.

Non solo alcune delle vette più alte della pittura senese e italiana dal Trecento al Novecento: il percorso è una full immersion anche nell’architettura e nella storia, con documenti di assoluta importanza.

“Crediamo che il restituire alla comunità il più frequentemente possibile i tesori che noi abbiamo accumulato nei secoli sia qualcosa che fa parte anche dei nostri doveri sociali”, ha sottolineato Palocci.

Ad impreziosire ogni evento saranno i concerti allestiti dalla Associazione Siena Jazz. Il presidente Fabio Bizzarri: “Una delle caratteristiche dell’esecuzione Jazz è l’interplay, la possibilità cioè di poter capire cosa sta facendo chi è accanto a te e quindi adeguare la propria comunicazione musicale al contesto e questo è quello in cui noi vogliamo in ogni caso preparare i nostri ragazzi come Siena Jazz University, che è una delle attività di altissima formazione di Siena Jazz”.

La prenotazione, effettuabile sul sito di Mps, è obbligatoria. Prossimo appuntamento: sabato 14 dicembre.