Banca Popolare di Bari: arrestati l’ex presidente Jacobini e il figlio

Banca Popolare Bari Jacobini

La Guardia di Finanza di Bari ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di Marco e Gianluca Jacobini: si tratta dell’ex presidente del Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Bari e del suo vice direttore generale. Per l’amministratore delegato Vincenzo De Bustis Figarola la magistratura ha disposto l’interdizione a esercitare per un anno l’attività di dirigente di istituti bancari e uffici direttivi di imprese.

Banca Popolare di Bari: arrestato Jacobini

I primi due sono indagati a vario titolo per reati di falso in bilancio, falso in prospetto e ostacolo alla vigilanza. Al terzo viene invece contestato un episodio di falso in bilancio e di falso in prospetto. Secondo gli atti giudiziari, De Bustis Figarola, essendo dirigente di istituti bancari, “ha la sicura occasione di commettere reati della stessa specie“.

Non avendo però commesso le violazioni in modo seriale ed essendo decorso molto tempo, il gip gli ha solo comminato il divieto di esercitare la sua professione. Questo durerà dodici mesi, durante i quali non potrà nemmeno dirigere gli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese.

Agli arresti domiciliari è finito anche Elia Circelli, anch’egli accusato di un episodio di falso in bilancio e falso in prospetto. L’uomo riveste ancora il ruolo di responsabile della Funzione Bilancio e amministrazione della direzione operations della banca. Secondo il gip è dunque presumibile che tenterà di nascondere i dati contabili per evitare che emerga la falsità dei precedenti bilanci.