Bancarotta, arrestato il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero

·3 minuto per la lettura

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta della procura di Paola per reati societari e bancarotta

L'imprenditore è stato trasferito nel carcere di San Vittore a Milano, mentre per altre 5 persone sono stati disposti i domiciliari. Tra queste, Vanessa e Giorgio Ferrero, rispettivamente figlia e nipote del presidente della Samp. Altre 4 persone risultano indagate.

L'arresto di Massimo Ferrero è legato al fallimento di quattro società, dichiarate fallite alcuni anni fa. Lo ha confermato il legale, Giuseppina Tenga, che ha ribadito l'estraneità della Sampdoria nell'inchiesta della procura di Paola.

VIDEO - Arrestato Ferrero, Malagò: "Non si commenta"

"Lo stanno trattando peggio di Totò Riina", ha quindi aggiunto il legale. "Abbiamo fatto istanza alla Procura di Paola - ha spiegato la penalista - per chiedere che Ferraro possa essere trasferito a Roma per presenziare alla perquisizione e all'apertura di una cassaforte".

Una delle società coinvolte è la 'Ellemme group Srl', azienda che secondo i magistrati si sarebbe accollata complessivamente un debito di oltre un milione e 200mila euro che diverse società del gruppo avevano verso Rai Cinema Spa, "rinunciando così ad incassare i crediti dalla stessa vantati nei confronti di Rai Cinema Spa senza richiedere alcuna controprestazione e senza pattuire interessi-corrispettivi". 

Una mossa che, si legge nelle carte "cagionava il dissesto della società Ellemme Group Srl". Tre sono i capi d'imputazione che ricostruiscono la vicenda. L'amministratore unico della "Ellemme" risulta essere Vanessa Ferrero, ma il presidente della Sampdoria, dice la procura, è l'amministratore di fatto. Lo stesso Ferrero, sempre secondo le indagini, risulta anche essere stato nel corso degli anni amministratore unico della "Global Media srl", presidente del Cda di "Mediaport spa" e amministratore unico di "Mediaport Cinemas Srl", mentre la figlia è stata anche amministratore unico della "Ferrero Cinemas srl". 

Per quanto riguarda il primo episodio, la Ellemme si sarebbe accollata un debito complessivo di 806mila euro che la Global Media srl, Mediaport Spa e Ferrero Cinemas avevano nei confronti di Rai Cinema; nel secondo capo di imputazione, il debito che finisce sulle spalle della Ellemme è di quasi 209mila euro (contratto da Mediaport srl e Mediaport Cinema) mentre nel terzo ammonta a oltre 239mila euro accumulati da Mediaport Cinema e Ferrero Cinemas.

VIDEO - "Lo stanno trattando come Totò Riina": in manette il presidente della Sampdoria Ferrero

Ferrero si dimette da presidente Sampdoria

Massimo Ferrero è dimesso da presidente della Sampdoria. La decisione è stata annunciata dal club blucerchiato in un comunicato, dopo l'arresto dello stesso Ferrero per fatti non collegati alla gestione della Samp, "proprio per tutelare al meglio gli interessi delle altre attività in cui opera, e in particolare isolare anche ogni pretestuosa speculazione di incidenza di un tanto rispetto all'U.C. Sampdoria e al mondo del calcio".

Gip: "Sottratti dalla figlia 740mila euro casse società"

Vanessa Ferrero avrebbe sottratto oltre 740mila dalle casse della società per "procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto e recare pregiudizio ai creditori". E' quanto scrive il Gip del tribunale di Paola in uno dei capi d'imputazione nei confronti della figlia di Massimo Ferrero, posta ai domiciliari nell'ambito dell'inchiesta che ha portato in carcere il presidente della Sampdoria.

Dal gennaio del 2011 al dicembre del 2012, si legge nell'ordinanza, "con ripetuti prelevamenti dai conti correnti bancari nella disponibilità della Ellemme Group Srl, sia in contante che a mezzo assegni, distraeva l'importo di 740.520 euro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli