Bancarotta fraudolenta nel Palermitano, una denuncia

Xpa

Palermo, 1 feb. (askanews) - La Guardia di Finanza di Palermo ha denunciato il liquidatore della "Sagona S.r.l." con l'accusa di bancarotta fraudolenta.

L'indagine trae origine dalla dichiarazione di fallimento pronunciata dal Tribunale di Termini Imerese nel novembre del 2017, di un'azienda attiva nel settore del commercio al dettaglio di elettrodomestici e di apparecchiature audio e video, con punti vendita nei comuni di Alia, Cerda e Termini Imerese.

Dalle indagini è emerso che il liquidatore del "Gruppo Sagona", al fine di sfuggire ai creditori, avrebbe cercato di occultare i beni aziendali attraverso il loro trasferimento nelle diverse sedi della propria attività, oltre a cedere le merci ad imprese e familiari compiacenti.

Le indagini hanno permesso di accertare l'omessa tenuta dei libri e delle altre scritture contabili, l'omesso deposito dei bilanci dal 2012 al 2016 nonché la distrazione dall'attivo fallimentare di merci, attrezzature e denaro in cassa per oltre 1 milione di euro.