Banche, Calderoli a Di Maio: da un anno bloccate la Commissione

Mda

Milano, 22 dic. (askanews) - "Di Maio afferma che per migliorare la vigilanza sulle banche serve una riforma che dia più poteri al Parlamento? Forse ho letto male io o forse il Luigi Di Maio che ha detto queste cose al Sole24Ore non è lo stesso capo politico del movimento, che da un anno blocca l'insediamento della commissione parlamentare sulle banche perché non hanno ancora trovato a chi farla presiedere". Lo ha affermato in una nota il senatore leghista Roberto Calderoli, vice presidente del Senato. "Se avessero voluto far partire la commissione parlamentare sulle banche - ha proseguito - avremmo avuto già un anno di tempo per lavorare e far funzionare meglio i controlli di cui oggi parla Di Maio. Per cui ora Di Maio e i Cinque Stelle almeno abbiamo il buon gusto e il buon senso di stare zitti evitando di rendersi ridicoli".

"Ad ogni modo - ha concluso Calderoli - se Di Maio ha fretta lo dimostri: io sono un componente della commissione parlamentare sulle banche e sono pronto a lavorare da domani mattina, ma evidentemente ancora non hanno trovato quello per loro giusto per presiederla. Io sono pronto ancora oggi a votare Lannutti se vogliono partire".