Banche, Doris: "Nuova stagione di aggregazioni processo inevitabile"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Una nuova stagione di aggregazioni per le banche è un "processo inevitabile. Guardi all'auto. Agli inizi del 900 c'erano in Italia 300 fabbriche di automobili, di cui 70 a Torino. Oggi c'è Stellantis, un gigante oramai solo in parte italiano che deve giocarsela con gli altri colossi mondiali e guardarsi le spalle da innovatori come Tesla. Voglio dire che è tutto normale conseguenza del progresso e della globalizzazione". Così Ennio Doris in un'intervista al Messaggero.

Quanto a Banca Mediolanum, "noi cresciamo con le nostre gambe. Ma siamo profondamente diversi, fin dall'origine. Nel 1997 ho fondato una banca senza sportelli, con pochi costi fissi e puntando sulla figura del consulente finanziario. All'epoca ci guardavano tutti come fossimo dei marziani, oggi sono in molti a copiarci".