Banche, l'annuncio di Fontana Rava (Mediolanum): "Covid ha cambiato rapporti con i clienti"

·1 minuto per la lettura
covid rapporto banca clienti
covid rapporto banca clienti

Con la diffusione della pandemia, il rapporto tra Banca e Clienti è cambiato. L’annuncio arriva dal direttore per lo sviluppo dei prodotti Edoardo Fontana Rava che, nel corso del suo intervento al World Business Forum (Wobi), ha fatto il punto della situazione su come sia cambiato il modo di servirsi della banca in questi ultimi due anni.

Covid rapporto banca clienti, in che modo la pandemia ha cambiato la gestione dei servizi bancari

“La pandemia ha obbligato i cittadini a trovare modalità differenti rispetto a quelle a cui erano abituati per interagire con la propria banca e improvvisamente ha messo maggiormente in evidenza quella che è la qualità del servizio ricevuto”, così il Edoardo Fontana Rava di Banca Mediolanum. In particolare a cambiare è stato il modo di servirsi della Banca.

Covid rapporto banca clienti, “Dati nel 2020 visto una crescita importante

Fontana Rava ha messo in evidenza come queste stime relative al 2020 dati di mercato nel corso del 2020 abbiano visto “una crescita molto importante in senso generale della consulenza finanziaria come quota di mercato a scapito delle banche più tradizionali”.

Covid rapporto banca clienti, “Quasi totalità delle operazioni può essere fatta in modo digitale”

Infine l’esperto di Banca Mediolanum ha portato all’attenzione forse l’aspetto più importante di tutti ossia che ormai quasi tutti i servizi bancari si possono fare digitalmente: “La maggior parte delle banche aveva soluzioni operative digitali, ma non erano complete o i clienti non erano pronti, la quasi totalità delle operazioni può essere fatta in modo digitale. Questo ha aumentato tantissimo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli