Banche, Mulè (Fi): Popolare Bari non è caso isolato

Pol-Afe

Roma, 8 gen. (askanews) - "La politica non deve più guardare a Popolare di Bari come caso isolato, ma deve leggere le crisi bancarie con la capacità di un direttore d'orchestra, ossia la capacità di leggere due battute avanti. Come si fa a prevenire quello che domani potrà accadere? Dando la certezza della pena, chi sbaglia paga; istituendo le famose sezioni specializzate nei Tribunali vista la peculiarità del reato; rivedendo la governance bancaria. Lo stesso discorso vale per i terremoti: o si istituisce una cultura diversa che fa sì che si introduca l'obbligo per chi sta nelle zone 1 e 2 ad avere l'assicurazione sulla casa dando tu Stato un incentivo vero per cui la defiscalizzi all'80%, altrimenti al prossimo terremoto non si potrà ricostruire e non si troveranno mai i soldi per farlo. Lo stesso vale per le crisi bancarie". Così Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce unico di Camera e Senato, a 'L'Aria che tira'.