Banche, pdl M5s: reato di disastro bancario per manager

Rea

Roma, 30 gen. (askanews) - Sono 66 i senatori del MoVimento 5 Stelle che hanno firmato un disegno di legge, depositato a palazzo Madama, che punta a introdurre il reato di disastro bancario per punire i banchieri disonesti. La proposta, primo firmatario Elio Lannutti e sostenuta tra gli altri dal capogruppo M5s al Senato, Gianluca Perilli, dal presidente della Commissione Bilancio, Daniele Pesco, dal presidente della Commissione Antimafia, Nicola Morra, e dal senatore Danilo Toninelli, prevede che il manager o il controllore che "non adempie ai propri doveri, mediante comportamenti omissivi ovvero condotte tali da provocare una situazione di dissesto finanziario della banca medesima o di altro istituto bancario, è punito con la reclusione da quattro a dodici anni". Il ddl prevede inoltre che "la stessa pena si applica ai soggetti che, pur avendo l'obbligo giuridico di controllo, non ottemperano ai doveri loro imposti da norme di legge".