Banche, Taverna: grazie Lannutti, cadono alibi su avvio commissione

Pol/Gal

Roma, 19 dic. (askanews) - "Il gesto del senatore Elio Lannutti, che con grande senso delle istituzioni ha deciso di non essere più il candidato del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Commissione d'inchiesta sulle banche, merita il più sentito ringraziamento da parte mia e di tutti noi". Lo scrive in un post pubblicato su Facebook la senatrice del Movimento 5 Stelle paola taverna.

"Elio, persona intelligente e preparata, ha capito che i pretestuosi veti sul suo nome, basati su ridicoli conflitti d'interessi, altro non erano che alibi per non far partire la Commissione e le attente verifiche che si prepara a fare sugli ultimi anni di storia bancaria italiana, con centinaia di migliaia di risparmiatori finiti in ginocchio. Diciamola tutta: ci sono forze politiche che hanno paura dell'inizio dei lavori da parte di questa Commissione. Ci dispiace, ma il MoVimento 5 Stelle vuole cominciare a lavorare ventre a terra per un obbligo di trasparenza nei confronti dei cittadini. Rispetto a questo obiettivo, grazie alla decisione di Elio, da oggi nessuno può cercare e trovare più alibi".