Banche, Villarosa (M5s): contro Lannutti attacchi infondati

Pol-Afe

Roma, 18 dic. (askanews) - "Il presunto conflitto di interessi del Senatore Lannutti come Presidente della Commissione di inchiesta sul sistema bancario è inesistente. Suo figlio è un dipendente della Banca Popolare di Bari ma non ricopre alcun ruolo apicale negli organi di amministrazione, direzione e controllo della banca, infatti non è né il Presidente, né il Direttore generale e nemmeno l'Amministratore delegato. Per tal motivo, in linea con la normativa di settore, non si evince nessun potenziale conflitto di interessi. Le responsabilità della non corretta gestione verranno invece accertate nei confronti degli esponenti degli organi di amministrazione, direzione e controllo e non su tutti i dipendenti dell'ente privi di alcuna forma, giuridica e non, di influenza nella medesima gestione. Gli attacchi sono del tutto strumentali e provocatori ed hanno un solo obiettivo, delegittimare l'autorevolezza del Senatore Lannutti che da sempre non fa sconti alla cattiva gestione degli enti creditizi. Parlare di un presunto conflitto di interessi distoglie l'attenzione dai veri problemi che hanno interessato le banche 'fallite' e soprattutto dalla commistione di interessi tra politica e finanza i cui danni sono stati pagati esclusivamente dai cittadini con i risparmi di una vita. Ripongo piena fiducia nel Senatore Lannutti, condivido pienamente il suo impegno ed insieme collaboreremo per migliorare i presidi normativi posti a tutela del risparmio dei nostri concittadini. Invito la stampa a non attaccare i dipendenti delle banche ma di far luce sugli intrecci tra politica e finanza e soprattutto a rivolgere domande ai ministri e politici che avevano familiari ai vertici delle banche liquidate e poste in risoluzione a nocumento dei risparmiatori. L'onestà del Senatore Lannutti è indiscussa e presto lo vedremo Presidente della Commissione, con il dispiacere di tutti i politici che lo attaccano". Lo afferma in una nota il sottosegretario di Stato al Ministero dell'Economia Alessio Villarosa.