Banchi a rotelle, Azzolina: "Non sono giostre"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"A scuola non ci sono le giostre, non è una gara agonistica con le rotelle a chi si diverte di più. Basta chiedere ai dirigenti scolastici. Con quei banchi i ragazzi invece lavoreranno in gruppo". Così il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, ospite di Ponza D’Autore, che poi replicando agli attacchi di Salvini e Calenda sull'acquisto dei banchi 'mobili' per garantire il distanziamento, afferma: "Ci fa piacere sapere che se ci vogliono tutti quegli anni forse è perché nessuno mai ha investito negli arredi scolastici. La scuola è stata violenta negli ultimi anni. Stiamo investendo sulla scuola, da gennaio ad oggi abbiamo messo 6 miliardi di euro, 2,9 solo per settembre, dateci fiducia e fateci lavorare".

"La scuola deve essere un ascensore sociale. Ci volete criticare, va benissimo ma lasciateci lavorare, stiamo investendo sugli arredi, sul personale e sugli spazi", aggiunge.