Banfi (Biogen): 'Da 40 anni al fianco pazienti Sla e Sma'

featured 1673696
featured 1673696

Roma, 22 nov. (Adnkronos Salute) – "Da oltre 40 anni Biogen è al fianco delle persone con malattie neuromuscolari e i loro caregiver. Sostenere il progetto 'Abitiamo nuovi spazi di libertà' a favore di una casa smart, inclusiva e sicura per chi vive con disabilità è tra le nostre missioni. Non ci occupiamo solo di ricerca di nuove strategie terapeutiche, ma siamo da sempre impegnati per migliorare la qualità di vita di chi è costretto a convivere con Sma, Sla e distrofie muscolari". Lo sottolinea all'Adnkronos Salute Giuseppe Banfi, amministratore delegato di Biogen Italia, durante la presentazione alla stampa del progetto 'Abitiamo nuovi spazi di libertà', promosso da Biogen e dai Centri clinici Nemo in collaborazione Nemo Lab e con il patrocinio di Aisla (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica), Famiglie Sma (Associazione genitori per la ricerca sull'atrofia muscolare spinale) e Uildm (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare).

"In questi anni abbiamo fatto di tutto per cercare di portare innovazione a queste persone – afferma Banfi – L'ambito della neuroscienza è molto particolare e difficile. Dopo tanti fallimenti, però, abbiamo capito come migliorare la qualità di vita di questi pazienti. Il progetto 'Abitiamo nuovi spazi di libertà' va nella giusta direzione: ovvero trovare con le istituzioni, la comunità scientifica e con le associazioni dei pazienti quel contesto che faciliti la vita quotidiana di questi pazienti".