Banfi a Mancini: 'Caro 'raghezzo', mi hai fatto piangere''

·1 minuto per la lettura

''Dopo la vittoria degli Azzurri agli Europei di Calcio ''al Mister (Roberto Mancini, ndr) ho scritto: 'Quando ti ho visto commuovere caro 'raghezzo… figlio' ci sono 'cascheto' anche io e mi sono messo a piangere. Lui alle 2.33 mi ha risposto: 'Grazie Lino, è dedicato anche a te. Un abbraccio grande grande da tutti', con due cuori azzurri. E io che credevo che i cuori fossero solo di color rosso!''. E' quanto racconta con emozione all'Adnkronos Lino Banfi. L'attore, 'collega' sul grande schermo di Mancini con il personaggio di Oronzo Canà, ha festeggiato la vittoria della Nazionale di Calcio a casa con la moglie e il figlio e racconta lo scambio di sms notturno tra lui, Roberto Mancini e ''il mio 'gancio' Chiellini che mi ha detto che in giornata mi darà delle belle novità - rivela Banfi - Loro (la Nazionale, ndr) avevano deciso che avrebbero festeggiato i miei 85 anni, li ho compiuti ieri. Forse faranno una festicciola o un video, vedremo..''. E sugli assembramenti di ieri nelle piazze delle principali città italiane per festeggiare la vittoria degli Azzurri l'attore aggiunge: ''Era prevedibile, perdoniamoci l’uno con l’altro e portiamoci questo trofeo a casa. Cinquantatré anni fa quando prendemmo l’altro trofeo - ricorda - era proprio il periodo in cui passavo dall’avanspettacolo al cabaret, dall'Ambra Jovinelli al Puff di Lando Fiorini, che fu poi la mia svolta. Era la prima volta che parlavo pugliese, allora cercavo di parlare italiano a teatro. Fu lì che dissi per la prima volta : 'Porca puttena', a distanza di 53 anni questa frase è servita'', conclude scoppiando in una risata.

(di Alisa Toaff)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli