Bangladesh, primo funerale religioso per una prostituta

Ihr

Roma, 12 feb. (askanews) - Numerose persone hanno assistito con gtrande emozione al primo funerale islamico mai celebrato per una prostituta, che ha infranto un tabù di vecchia data nel Paese a maggioranza musulmana.

Hamida Begum, che lavorava in uno dei bordelli più grandi del mondo, nel villaggio di Daulatdia, è morta di malattia la scorsa settimana all'età di 65 anni.

La prostituzione è legale in Bangladesh, ma i leader islamici in precedenza si sono sempre rifiutati di celebrare i funerali per le prostitute che solitamente vengono sepolte in tombe non contrassegnate, senza preghiere formali o scaricate nei fiumi.(Segue)