Bangladesh: termine "vergine" depennato da certificati di nozze

Ihr

Roma, 26 ago. (askanews) - Il termine "vergine" dovrà essere rimosso dai certificati di matrimonio musulmani in Bangladesh. Lo ha stabilito la Corte Suprema in una sentenza considerata importante dalle organizzazioni che hanno portato avanti una campagna per la rimozione di questa disposizione "umiliante e discriminatoria".

Secondo le leggi che regolano il matrimonio musulmano in Bangladesh, la fidanzata deve scegliere tra tre opzioni per il certificato, "kumari" (vergine), vedova o divorziata. In una sentenza emessa domenica, la Corte Suprema ha ordinato al governo di rimuovere la parola "vergine" e di sostituirla con la parola "non sposata", ha detto all'Afp il vice procuratore generale Amit Talukder.(Segue)