Bangladesh, una grande esplosione provoca almeno 15 morti e centinaia di feriti

Bangladesh esplosione
Bangladesh esplosione

Un’esplosione avvenuta in seguito a un incendio in un deposito di container privato a Chittagong, nei pressi del maggiore porto del Bangladesh, ha causato almeno 15 morti e 170 feriti. La notizia è stata riportata domenica 5 giugno 2022 dalle principali agenzie internazionali, tra cui la spagnola Efe.

Bangladesh, circa 250 i lavoratori presenti sul luogo dell’esplosione nel deposito di container

Nel deposito si trovavano migliaia di container. Alcuni di essi contenevano sostanze chimiche altamente infiammabili, come il perossido di idrogeno. Al momento dell’incendio, sul luogo erano presenti circa 250 lavoratori. Ancora da chiarire la causa dell’evento, ma non si esclude un sabotaggio.

“Non si esclude un atto di sabotaggio”

“2 vigili del fuoco sono morti e altri 11 risultano dispersi. Altre 2 vittime sarebbero agenti di Polizia. Non è escluso un atto di sabotaggio. L’entità dell’esplosione non è inferiore a quella che abbiamo visto a Beirut in Libano alcuni anni fa”, ha dichiarato il portavoce dell’Associazione container del Bangladesh, Ruhul Amin Sikder.

Almeno 15 i morti

Abbiamo 14 cadaveri qui. Un altro morto corpo è all’ospedale privato di Park View. Altri feriti sono stati portati in ospedali privati”, ha spiegato a Efe un funzionario dell’avamposto di polizia del Chittagong Medical College Hospital, Mohammad Alauddin.

Tra i feriti, molti hanno mani o gambe mozzate. Almeno tre hanno invece oltre il 65% del corpo ustionato e sono state portati in un ospedale militare.

Leggi anche: Tanzania, ratti addestrati per il salvataggio di sopravvissuti ai terremoti

Leggi anche: Treno deragliato in Baviera, si aggrava il bilancio delle vittime: 5 morti e 12 dispersi

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli