Bank of England, probabile rallentamento acquisti bond in vista

·1 minuto per la lettura
Sedi della Bank of England e del Royal Exchange a Londra.

LONDRA (Reuters) - È probabile che la Banca d'Inghilterra ridurrà lo stimolo e il ritmo degli acquisti di titoli di Stato la prossima settimana, mentre l'economia britannica sembra riprendersi velocemente dal crollo dovuto alla pandemia di Covid-19.

Negozi e ristoranti stanno riaprendo, le vendite al dettaglio hanno superato i volumi pre-pandemia a marzo e gli indici Pmi ad aprile hanno toccato il massimo dal 2013, con il rapido programma di vaccinazione che ha contribuito a ridurre nettamente la devastante ondata di casi di Covid-19 dell'inizio dell'anno.

Poco più di tre mesi fa, i mercati finanziari vedevano una probabilità del 50% circa che la BoE tagliasse i tassi di interesse sotto lo zero per la prima volta nel corso dell'anno.

Adesso, la domanda è se il comitato responsabile della politica monetaria (Mpc) della banca comincerà ad aumentare i tassi dall'attuale 0,1% verso la fine del 2022.

"Il Mpc è in modalità neutrale, ma i mercati stanno guardando al momento in cui inizierà ad abbandonare la sua posizione ultra-accomodante", ha detto l'economista di Investec Philip Shaw.

Un primo passo arriverà probabilmente la prossima settimana se la BoE deciderà di rallentare gli acquisti di bond governativi dal ritmo attuale di 4,4 miliardi di sterline a settimana, secondo Shaw e diversi altri economisti.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)