Bannon: Italia centro mondo politico, Salvini e Meloni sovvertitori

Fth

Roma, 22 set. (askanews) - I cittadini europei "devono riapropriarsi della sovranità" che l'elite finanziaria e politica dell'Unione Europea sta provando a sottrarre loro. Così, l'ex stratega di Donald Trump, Steve Bannon, ad Atreju, la kermesse romana di Fratelli d'Italia. Bannon ha lanciato nuovi strali contro "l'élite di Davos" e Bruxelles, ha indicato nell'Italia "il centro dell'universo politico" ed ha definito Matteo Salvini e Giorgia Meloni dei "sovvertitori".

Bannon, dal palco allestito all'Isola Tiberina, si è rivolto a una platea entusiasta: "le élite e il potere finanziario e internazionale vi odiano perché temono le vostre idee", ha detto. Il "partito di Davos alimenta paure. Vi dicono 'se accadesse così ci sarebbe totale distruzione', ma proprio con loro abbiamo assistito alla distruzione del Medio oriente, dove hanno creato il caos".

"Il messaggio" che Bannon invia a Bruxelles è "molto chiaro": Fratelli d'Italia e la Lega rappresentano "il centro dell'universo politico". Parlando della situazione italiana, Bannon ha elogiato i due partiti guidati da Giorgia Meloni e Matteo Salvini affermando che il loro "popolo è oggi il collante della società italiana", anche perchè propongono una strategia per risolvere "il problema demografico" e incoraggiano il sostegno alla famiglia e "alla nascita di figli" italiani.

"Trump è riuscito a parlare al cuore dell'America esattamente come fa qui in Italia Fratelli d'Italia", ha proseguito. L'inquilino della Casa Bianca - ha ricordato ancora Bannon - "dice che America First ma non America sola, esattamente come Fratelli d'Italia che mette al primo posto l'Italia". E "anche questo caso l'Italia non è sola perché quando sono forti le rivendicazioni nazionali si può creare il consenso".

Insomma con l'Italia al primo posto, i populisti "vogliono un'alleanza che possa grantire la loro sicurezza".