Barbara Berlusconi: "Io trattata come untrice della persona a cui voglio più bene"

·1 minuto per la lettura
(Photo: Pier Marco Tacca via Getty Images)
(Photo: Pier Marco Tacca via Getty Images)

Si difende Barbara Berlusconi. Una delle figlie dell’ex premier sostiene di non essere stata lei a contagiare il padre, che ha contratto il Covid-19. “Nei giorni in cui vivo momenti di grande angoscia per la salute di mio padre penso sia disumano essermi trovata su tutti i media come l’untrice ufficiale della persona a cui voglio più bene. Vorrei proprio capire su quali basi sono stata indicata con certezza come la responsabile”: è quanto ha in un’intervista esclusiva pubblicata su Corriere.it. Si legge sul sito:

Tra l’altro, i tempi e i ripetuti tamponi negativi fatti da mio padre dimostrano il contrario. La caccia all’untore è una cosa da Medioevo, e la trovo umanamente inaccettabile oltre che scientificamente indimostrabile

La figlia del fondatore di Forza Italia - ricoverato al San Raffaele di Milano e seguito dal suo medico Alberto Zangrillo - sostiene che, data la tempistica, non può essere stata lei a contagiare il padre:

“Dopo tre tamponi e un test sierologico negativi è molto improbabile che papà abbia preso il Covid 19 da me. Lui è risultato positivo molto dopo, e ultimamente il periodo di incubazione del virus si è ridotto». Insomma, il messaggio è chiaro: non buttatemi addosso fango, non addossatemi colpe non mie”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli