Barbara D’Urso in tribunale per diffamazione: ecco cosa è successo

barbara d'urso

Nel processo contro Barbara D’Urso è avvenuta una remissione di querela. La popolare conduttrice di casa Mediaset, nel corso del procedimento a suo carico, si è presentata lo scorso 15 luglio 2019 presso il tribunale di Ivrea. L’avvocato di Carmelita ha accettato la remissione di querela in seguito alla transazione tra la donna e l’altra parte in causa. Antonio Borretta, giudice preposto al caso, ha però rinviato la lettura della sentenza al prossimo 10 settembre. Bisognerà dunque attendere ancora diverse settimane prima di sapere cosa avrà deciso il tribunale in merito alla vicenda.

Barbara D’Urso processata per diffamazione

Barbara D’Urso è finita a processo per diffamazione con due giornalisti di Videonews. La querela aveva preso il via dopo un servizio trasmesso su Canale 5 il 3 marzo 2016. Nel corso del suo appuntamento quotidiano con Pomeriggio Cinque, il servizio in questione era riferito alle presunte liaison amorose di Gabriele Defilippi, l’assassino della professoressa Gloria Rosboch. La donna, originaria di Castellamonte, venne di fatto uccisa dal suo ex allievo insieme all’amico-amante Roberto Obert.

In quell’occasione, la conduttrice napoletana e i due inviati furono per l’appunto denunciati da una donna di San Giusto Canavese, soprannominata ‘Chicca’. Quest’ultima venne mostrata in viso nel corso del collegamento mandato in onda dal programma televisivo indicandola come vicina al giovane Defilippi. Dopo aver trascorso una breve vacanza a Capri, oggi la nostra Barbarella si è dunque trovata a dover fronteggiare un problema piuttosto serio, che siamo certi si risolverà nel migliore dei modi.