Barbara Palombelli testimone del caos nei cimiteri della Capitale: “Mia zia in attesa di sepoltura”

·1 minuto per la lettura
barbara palombelli
barbara palombelli

Le recenti parole di Barbara Palombelli pubblicate sui suoi profili social sono davvero toccanti: “Penso al caos dei cimiteri di Roma. A mia zia in attesa di sepoltura dal 5 marzo… A mio cugino addolorato… E mi chiedo cosa possiamo fare, a parte continuare a parlarne in tv”. La popolare giornalista e presentatrice Mediaset si è così resa testimone diretta delle tante persone che ancora aspettano la sepoltura di un loro caro, nel baraonda emerso nella Capitale proprio in questi giorni.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Barbara Palombelli ha perso la zia un mese fa, così ha deciso di unirsi alle centinaia di denunce di cittadini romani che hanno segnalato le inadempienze dell’Ama. Il diritto negato della degna sepoltura unisce di fatto nel dolore molti famigliari costretti a subire ritardi e rinvii da parte dell’azienda che dovrebbe gestire i servizi cimiteriali del Comune capitolino. Dopo la pubblicazione del suo post, tanti sono stati i messaggi di solidarietà arrivati alla conduttrice, che le hanno chiesto di rivolgere un appello alla stessa sindaca Virginia Raggi.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La Raggi è peraltro intervenuta sulla situazione dopo la denuncia del deputato del Pd Andrea Romano, che ha perso il figlio 24enne dopo una grave malattia. Il giovane era stato cremato, ma aveva poi atteso per mesi di poter essere tumulato nella tomba di famiglia nel cimitero del Verano.