Barbieri compie 60 anni ma sogna ancora, come un ragazzo

·2 minuto per la lettura

Bruno Barbieri compie 60 anni ma se ne sente addosso appena la metà: dopo 7 stelle Michelin in oltre 40 anni di carriera, con diversi ristoranti aperti sia in Italia che all’estero, libri di cucina di successo, la partecipazione come giudice a tutte le edizioni di Masterchef e la conduzione su Sky di ‘4 Hotel’, lo chef emiliano sogna ancora ‘alla grande’: vorrebbe cucinare per la Regina Elisabetta e fare un film sul mondo della cucina insieme a Johnny Depp, come ha confessato in una recente intervista. Desideri a parte, quella di Barbieri, che festeggerà il compleanno il 12 gennaio, è stata una vita passata ai fornelli grazie alla grande passione ereditata dalla nonna che gli insegnò i primi rudimenti del mestiere. Poi la scuola alberghiera di Bologna, da cui si congeda nel 1979, un diploma in tasca, il biglietto per lavorare sulle navi da crociera e l’opportunità di apprendere le culture culinarie di mezzo mondo. Un anno e mezzo in viaggio per 19 ore di lavoro al giorno e circa 800 omelette preparate dalle cinque di mattina per la colazione dei turisti. Quindi di nuovo in Italia, chef di partita per i ristoranti della riviera romagnola.

Intanto Barbieri segue corsi di perfezionamento anche all'estero, sino ad approdare alla Locanda Solarola di Castel Guelfo, in provincia di Bologna, due stelle Michelin per due anni consecutivi. Subito dopo è al ristorante Il Trigabolo di Argenta, nel Ferrarese, due stelle Michelin, sotto la guida di Igles Corelli, suo mentore, dove cucinerà per Andy Warhol. Apre in seguito il ristorante Arquade nell'Hotel Villa del Quar-Relais & Châteaux di San Pietro in Cariano, in provincia di Verona, due stelle Michelin, fino al 2010, quando si trasferisce in Brasile. Due anni dopo apre a Londra il ristorante Cotidie e nel 2016 a Bologna il bistrot Fourghetti.

In televisione Barbieri partecipa a trasmissioni di grande successo. Oltre a essere protagonista di programmi televisivi per l'emittente Gambero Rosso Channel e collaboratore di varie radio, è giudice a Masterchef per tutte le 10 edizioni del programma, affiancato nel corso degli anni da Carlo Cracco, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann e Giorgio Locatelli. Dal 2018, sempre per Sky, conduce il format ‘4 Hotel’. È inoltre autore di numerosi libri, tra cui ‘Squisitamente senza glutine’ dedicato alla cucina senza glutine, e il recente 'Domani sarà più buono', dedicato al recupero in cucina.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli