Barca affonda a Lampedusa, allarme sversamento gasolio

barca affonda a Lampedusa

Una barca affonda dopo essersi capovolta vicino al molo Favarolo, a Lampedusa, a causa del forte maltempo. L’imbarcazione, usata dai migranti per raggiungere le coste dell’isola siciliana, è stata travolta da un’intensa mareggiata. L’incidente ha causato uno sversamento di gasolio nelle acque del Porto Vecchio, che potrebbe causare un grave danno ambientale.

Barca affonda a Lampedusa, emergenza ambientale

La Guardia costiera è immediatamente intervenuta sul luogo dello sversamento e sta lavorando per far fronte all’emergenza ambientale. Il forte maltempo e le mareggiate di questi ultimi giorni hanno infatti causato gravi danni anche a Lampedusa. Quello del 18 novembre non è infatti il primo incidente di questo tipo. Nei giorni precedenti sono affondate tante altre piccole imbarcazioni, dette anche “carrette del mare”, usate per lo più dai marinai per andare a pesca. Le condizioni climatiche sono diventate talmente avverse che il sindaco di Lampedusa e Linosa, Salvatore Martello, si è visto costretto a lanciare un allarme al governo. La mareggiata che ha travolto la barca di Porto Vecchio, e responsabile di un possibile danno ambientale, non ha però causato feriti.

Alla fine di agosto si era registrato un altro grave incidente sempre nelle acque di Lampedusa. Un’imbarcazione per turisti era affondata al largo dell’isola dei Conigli, una delle mete turistiche più rinomate di tutta la Sicilia. La barca, usata per escursioni nella costa, era finita contro uno scoglio a pelo d’acqua. Fortunatamente l’incidente non ha causato feriti.