Barca a vela incagliata sugli scogli: soccorso lo skipper

barca a vela

Paura a Rosignano Marittimo, nel livornese, dove una barca a vela di 14 metri è rimasta incagliata tra gli scogli in località Fortullino. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, su richiesta della capitaneria di porto, e il bagnino di uno stabilimento balneare della zona, che per primo è arrivato nei pressi dell’imbarcazione. Proprio il bagnino avrebbe portato in salvo lo skipper, rimasto ferito e poi accompagnato all’ospedale di Cecina.

Barca a vela incagliata

I vigili del fuoco sono arrivati con un gommone e una squadra di sommozzatori che hanno verificato che all’interno dello scafo non ci fossero altre persone intrappolate. L’unica persona a bordo è risultata essere lo skipper, già portato in salvo, che in quel momento era in compagnia del suo cane. Anche l’animale è stato tratto in salvo dai vigili del fuoco e le sue condizioni non sarebbero affatto preoccupanti: è stato dato in custodia al personale della capitaneria di porto. Gli esperti non avrebbero riscontrato alcun sversamento di idrocarburi in mare.

barca a vela incagliata

Soccorso lo skipper

Quando i vigili del fuoco sono arrivati nei pressi della barca, lo skipper era in evidente stato confusionale e presentava lievi ferite. L’uomo è stato identificato come un francese di 70 anni in barca con il proprio cane. L’uomo non è stato in grado di raccontare agli uomini della capitaneria di porto il motivo per il quale si trovasse lungo quel tratto di costa e come mai sia finito contro gli scogli. Stando a quanto ricostruito, l’uomo probabilmente era in viaggio per tornare a Marsiglia per poi dirigersi verso la Provenza: al momento è ancora ricoverato in ospedale.