Barcellona, Laporta: "SuperLega? Una necessità. Deve essere basata su meriti sportivi"

Francesca D'Amato
·1 minuto per la lettura

Giorni di fuoco nel mondo del calcio. Nel giro di 48 ore è scoppiata una bufera che sembrava potesse cambiare il destino del pallone, ma alla fine tutto è tornato alla normalità. La nascita della SuperLega ha comunque creato spaccature tra la UEFA e i 12 club che hanno dato vita a questo nuovo ente. Molti hanno chiesto scusa, altri sono rimasti in silenzio fino ad oggi. Stiamo parlando del presidente eletto del Barcellona, Joan Laporta. Con forza ha ribadito che il progetto SuperLega è strettamente necessario e non è ancora tramontato.

"Abbiamo una posizione di prudenza. La Superlega è assolutamente una necessità, ma l'ultima parola sarà data dai partner. I grandi club contribuiscono con molte risorse e dobbiamo dire la nostra per quanto riguarda la distribuzione economica. Deve essere una competizione allettante, basata su meriti sportivi. Siamo sostenitori delle leghe statali e siamo aperti a un dialogo aperto con la UEFA. Abbiamo bisogno di più risorse per rendere questo un grande spettacolo. Penso che ci sarà un'intesa. Ci sono state pressioni su alcuni club, ma la proposta continua ad esistere. Facciamo investimenti molto importanti, gli stipendi sono altissimi e tutte queste considerazioni vanno tenute in considerazione, tenendo conto dei meriti sportivi".

Segui 90min su Instagram.