Bari, carico di droga su motoscafo: sequestrati 450 chili -2-

Gtu

Roma, 22 ott. (askanews) - "L'analisi strategica dei traffici illeciti dai Balcani e il coordinato dispositivo di filtro realizzato a terra dalla Dia, impegnata nel contrasto alle organizzazioni criminali dedite al traffico internazionale di stupefacenti, e a mare dalla guardia di finanza, con la dislocazione di mezzi e tecnologie aeree e navali del reparto operativo aeronavale di Bari, del Comando operativo aeronavale di Pratica di Mare, e dei mezzi impiegati nell'operazione Themis 2019 (iniziativa di sicurezza delle frontiere dell'Unione europea condotta da Frontex ), è stata determinante per il raggiungimento dell'odierno risultato", ha sottolineato la Dia.

Il gip del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura, nel convalidare l'arresto in flagranza di reato, ha disposto la custodia cautelare in carcere dello scafista italiano.