Bari: investita in bici, muore dopo due giorni di agonia

Giorgia Soriano

E' stata dichiarata la morte cerebrale per Giorgia Soriano, la 18enne di Santo Spirito che giovedì 8 agosto era stata investita da un’auto. A bordo della sua bicicletta, stava rientrando a casa quando è stata tamponata da un’auto che arrivava nella stessa direzione.

VIDEO - Incidenti stradali, numeri drammatici per i giovani

Ricoverata nel reparto di rianimazione dopo una lunga operazione, era in coma cerebrale. A tamponare la bici della ragazza è stata un’auto condotta da una vicina di casa e che si è fermata per prestare soccorso. La giovane, cadendo a terra, però, ha battuto violentemente la testa e le sue condizioni erano state giudicate gravi già dai soccorritori del 118.

VIDEO - Camionista ubriaco, 3 km in contromano su A10

La conducente dell’auto ha raccontato alla polizia locale di non essersi accorta della bicicletta. Il Comune recentemente ha fatto installare dei cartelli luminosi per invitare gli automobilisti a rallentare, dato che quella in cui è avvenuto l’incidente è una strada considerata molto pericolosa perché molto spesso le auto sfrecciano ad alta velocità.

Il sindaco di Bari ha lanciato un appello: "La giovane vita di una ragazza in bicicletta è stata falciata da un’automobilista. Da residente e mamma di un ragazzo che ogni giorno percorre in bici quel tratto di strada, le chiedo di provvedere con bande rumorose o dossi che facciano rallentare le auto, abituate a sfrecciare”.