Barrett: giudice non deve farsi influenzare dalle idee politiche

Lme

Milano, 27 ott. (askanews) - "È compito di un senatore perseguire le proprie preferenze politiche. In effetti, sarebbe un inadempimento mettere da parte gli obiettivi politici. Al contrario, è compito di un giudice resistere alle proprie preferenze politiche. Sarebbe un inadempimento lasciarsi condizionare da esse". Lo ha detto, durante la cerimonia per il giuramento come nuovo membro della Corte Suprema degli Stati Uniti, Amy Coney Barrett.