Basic Instinct, Sharon Stone: "Mi fecero togliere le mutande"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Sharon Stone. REUTERS/Mario Anzuoni
Sharon Stone. REUTERS/Mario Anzuoni

Ecco svelati i retroscena di una delle scene più iconiche del cinema degli anni Novanta: quella in cui Sharon Stone, protagonista del film del 1992 "Basic Instinct", accavalla le gambe durante un interrogatorio.

L'attrice, oggi 63enne, ha rivelato che prima che la sequenza venisse girata, il regista Paul Verhoeven le chiese di togliersi le mutande in quanto queste avrebbero fatto "riflettere la luce", assicurandole però che le parti intime non si sarebbero viste sullo schermo.

VIDEO - Sharon Stone: esce la biografia nel 2021

"Ero ignara di tutto, mi chiesero di togliermi le mutande con una scusa, non sapevo come sarebbe andata a finire", ha scritto la stessa Stone nel libro autobiografico "The Beauty Of Living Twice", in un estratto ottenuto da Vanity Fair.

"Ero seduta sul set - si legge - e il regista ha detto: 'Puoi passarmi le mutande perché le vediamo nella scena e il tuo personaggio non dovrebbe indossarle, tranquilla, non lasceremo che si vedano le tue parti intime'. Al che ho risposto: 'Certo.' Non sapevo che questo momento avrebbe cambiato la mia vita per sempre".

Sharon Stone ha ammesso di aver visto la scena del film per la prima volta qualche mese dopo, quando ormai era già sul grande schermo (e cioè quando Basic Instinct è stato presentato a Cannes). "Mi sono sentita profondamente tradita dal regista", ha detto, specificando di averlo poi "schiaffeggiato" per il suo imbroglio.

VIDEO - Sharon Stone: “Vi mando amore, solidarietà e coraggio”