Basilicata da brividi, il ponte tibetano da non fare se soffri di vertigini

·1 minuto per la lettura

Si chiama Ponte alla Luna e considerata l’altezza elevata a cui si trova, in effetti il nostro satellite sembrerebbe molto più vicino del solito da lassù. A Sasso di Castalda, in provincia di Potenza (Basilicata), si trova il ponte tibetano più spettacolare d’Italia: tra le alture lucane, è possibile fare una passeggiata sospesi tra cielo e terra, a strapiombo sulla vallata e sul torrente che la attraversa.

Ponte alla luna, il tibetano sospeso tra cielo e terra

Il ponte tibetano dedicato alla luna nasconde in realtà un omaggio meno scontato: la struttura, infatti, è offerta a Rocco Petrone, ingegnere spaziale originario del paesino lucano, che nel 1969 fece parte della storica missione Apollo 11 che portò l’uomo – appunto – sulla luna.

LEGGI ANCHE: -- Se andrai su questo ponte, devi assolutamente provare il trampolino

Si tratta di una passerella di metallo composta da 600 scalini orizzontali che si dipana lungo un percorso di 300 metri che porta a raggiungere i ruderi del Castello di Sasso di Castalda, roccaforte normanna nel 12° secolo.

L’esperienza di trekking sul ponte tibetano lucano non è per tutti: chi soffre di vertigini o non è abituato ad altezze tali potrebbe non vivere positivamente la traversata, mentre gli amanti di questo tipo di avventure, invece, potranno esaltarsi!

Basilicata, rinasce Sasso di Castalda grazie al Ponte alla Luna

Da quando è stato inaugurato, il ponte si è rivelato immediatamente un grande attrattore turistico tanto da incentivare la nascita di strutture ricettive tutt’intorno per accogliere gli avventori e potenziare contemporaneamente le attività di bar, ristoranti e negozi di prodotti tipici.

Foto: Shutterstock

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli