Basket: Nba, Brooklyn batte Boston e torna al comando della Eastern Conference

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

New York, 24 apr. – (Adnkronos) – Brooklyn Nets (40-20) conquistano nuovamente il primo posto della Eastern Conference, battendo Boston (32-28) per 109-104 in una partita guidata sin dal secondo quarto (39-26 il parziale prima dell’intervallo lungo) e trascinati da un Kyrie Irving molto impreciso al tiro – 15 punti con 4/19 dal campo e 0/6 dall’arco – che sfiora però la tripla doppia, fermandosi a 9 rimbalzi e aggiungendo ben 11 assist. Ancora senza Kevin Durant e James Harden, ci pensano i 20 punti di Joe Harris e i 19 di Jeff Green a regalare ai Nets il successo.

Il volto in casa Celtics del giocatore che ha provato a tenere a galla Boston in un complicato primo tempo è Jayson Tatum, che nei primi due quarti ha messo a referto 25 dei suoi 38 punti totali, raccolti tirando 14/27 dal campo, 6/12 dall’arco e aggiungendo anche 10 rimbalzi e quattro assist in un match in cui l’All-Star biancoverde le ha provate tutte per non far pesare l’assenza di Jaylen Brown e Kemba Walker.

Boston raccoglie anche 22 punti con ottime percentuali da Payton Pritchard (8/12 dal campo, 6/7 dall’arco) e 19 da Marcus Smart – letteralmente gli unici tre giocatori in grado di muovere la retina tra gli ospiti, che ritrovano Evan Fournier in campo dopo aver superato il contagio da Covid-19. A pesare come un macigno sulla gara sono le 19 palle perse dai Celtics che hanno permesso a Brooklyn (per cui ha debuttato Mike James con 8 punti in 21 minuti) di chiudere la gara sul 32-0 nei punti realizzati in contropiede.