Basket: playoff Nba, super Doncic non basta a Dallas, Phoenix vince gara-1

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Phoenix, 3 mag. – (Adnkronos) – Una strepitosa prova di Luka Doncic non basta ai Dallas Mavericks per uscire vittoriosi Footprint Center, la casa dei Phoenix Suns che vincono 121-114 gara-1 della semifinale della Western Conference Nba. La testa di serie numero 1 ai playoff segna 69 punti nel primo tempo indirizzando fin dal via la gara contro i texani, e resistendo poi nel quarto quarto al tentativo di rimonta degli ospiti. Il protagonista assoluto è Deandre Ayton, ancora una volta molto positivo: tira 12/19 dal campo e chiude con 25 punti e 8 rimbalzi, categoria dove i Suns dominando (51-36, in una gara che vede i padroni di casa distribuire anche 11 assist in più degli avversari, 27-16).

Prestazioni da leader per la coppia di 'guardie' di Phoenix: Devin Booker chiude con 23 punti (ma 7/20 dal campo e 1/5 da tre), Chris Paul con 19 e percentuali migliori (7/13 con 2/5 dall'arco) ma i due combinano per 11 assist e sole 2 palle perse e tirano un perfetto 11/11 dalla lunetta. Molto positivo l'impatto dalla panchina di Cameron Johnson, autore di 17 punti in 24 minuti con 6/10 al tiro: i Suns tirano sopra il 50% di squadra, sfiorando il 40% dalla lunga distanza, e si portano a casa gara-1 contro Dallas.

Ai Mavs non basta la solita strepitosa partita di Doncic, sopra i 40 punti per la prima volta in questi playoff: alla sirena lo sloveno ha 45 punti (con 15/30 al tiro e 4/11 da tre) con anche 12 rimbalzi e 8 assist, una prestazione leggendaria che però non basta a Dallas per evitare il ko in Arizona. Doncic a parte, coach Kidd ha 19 punti in 25 minuti dalla panchina da Maxi Kleber autore di un ottimo 5/8 da tre, 15 punti da Dorian Finney-Smith e 13 da Jalen Brunson, tenuto a 6/16 dal campo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli