Basket, schiaffeggia 17enne che sbaglia tiro: bufera sull’allenatore

Basket, schiaffeggia 17enne che sbaglia tiro: bufera sull’allenatore (Screen video)
Basket, schiaffeggia 17enne che sbaglia tiro: bufera sull’allenatore (Screen video)

E' bufera su quanto accaduto domenica nel corso della finale per il terzo e quarto posto del campionato di basket femminile di serie B, quando un allenatore ha colpito con uno schiaffo una sua giocatrice 17enne, rea di aver sbagliato un tiro sotto canestro. Il video in cui si vede l’allenatore colpire la ragazza è diventato virale sui social dove gli utenti hanno condannato il gesto e chiesto la radiazione del tecnico.

L’episodio è accaduto al PalaSojourner di Rieti dove si sono disputati gli spareggi di serie B tra il Basket Roma e l'Aran Cucine Roseto. La 17enne che giocava in casa, arrivata sotto canestro, ha sbagliato tiro e si è avvicinata alla panchina. E’ in quel momento che il coach Luciano Bongiorno, 51 anni, visibilmente nervoso ha lasciato partire un ceffone che l’ha colpita dietro la testa. Qualcuno ha filmato la scena e l’ha pubblicata: il video è diventato virale e gli utenti si sono schierati contro l’allenatore.

La società, a seguito di numerosi commenti in cui veniva chiesto di prendere provvedimenti nei confronti dell’allenatore, ha preso le distanze dall’accaduto definendo "deplorevole" il gesto e si è scusata “per quanto avvenuto, in primo luogo con l'atleta e la sua famiglia, dei quali "chiediamo di rispettare la privacy".

Alla società ha fatto eco il tecnico: "Conosco l'atleta da quando aveva sei anni. Sono entrato in campo a gioco fermo per spronarla, con un linguaggio del corpo troppo violento", ha ammesso negando però lo schiaffo. Si tratterebbe di "un gesto che dalle immagini appare diverso da quello che in effetti è stato, ovvero una pacca sulla coda dei capelli". Anche la madre della ragazza stempera i toni e parla di gesti che "possono essere fraintesi, se non si conosce il rapporto". La donna ha spiegato che la figlia è tranquilla e che il coach Luciano è per lei come "un secondo papà".

Più dure le prese di posizione della Federbasket il cui presidente Gianni Petrucci ha condannato quanto accaduto: “Schiaffeggiare una propria atleta non è mai giustificabile e non appartiene allo sport, alla pallacanestro e al mio modo di concepirlo". Donna Aps e Assist Associazione nazionale Atlete hanno chiesto anche l'intervento del presidente del Coni, Giovanni Malagò, affinché l'allenatore del Basket Roma "venga immediatamente radiato e non abbia più modo di esercitare la professione".

GUARDA ANCHE: Will Smith si scusa con Chris Rock: “Comportamento inaccettabile”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli