Bassetti ha giudicato assurda la richiesta da parte di alcune persone di poter scegliere il vaccino

·2 minuto per la lettura
Vaccino Covid, le dichiarazioni di Bassetti
Vaccino Covid, le dichiarazioni di Bassetti

Intervistato a “L’Italia s’è desta”, un programma di Radio Cusano, l’infettivologo Matteo Bassetti è tornato a parlare di vaccini anti-Covid e in particolare ha mosso un’aspra critica verso tutti coloro che vorrebbero poter scegliere il vaccino da ricevere, definendo il tutto “abbastanza assurdo e allucinante”.

Le parole di Bassetti sui vaccini

Nel corso della sua intervista a “L’Italia s’è desta”, il primario di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova, Bassetti, ha espresso un’affermazione che si prepara ad essere fortemente discussa dall’opinione pubblica e in particolare, parlando di vaccini, ha criticato tutti coloro che vorrebbero poter scegliere il vaccino da ricevere in somministrazione.

Ecco le parole di Bassetti a riguardo:

“Oggi abbiamo due tipi di vaccini, quelli a mRna e quelli a vettore virale. Trovo abbastanza assurdo e anche allucinante che le persone scelgano il vaccino, qui non si tratta di una borsa o di un paio di scarpe“.

L’importanza di fidarsi dei medici per la scelta dei vaccini

La critica di Bassetti parte dal presupposto che la gente dovrebbe fidarsi esclusivamente del consiglio dei propri medici, per quanto riguarda la scelta del vaccino, poichè questi hanno competenza in materia e riescono dunque ad indicare quello più adatto a ciascun soggetto.

Ecco le sue dichiarazioni a riguardo:

“Abbiamo studiato una vita per capire, leggere gli studi clinici, quindi o si pensa che noi medici siamo lì per fare il male della gente oppure bisogna fidarsi del proprio medico di medicina generale che deciderà A, B o C“.

E ancora:

Se non ci fidiamo o vogliamo essere noi a decidere quale vaccino fare, a questo punto è un meccanismo perverso e io non ci voglio stare. Gli enti regolatori sono lì per fare gli interessi delle case farmaceutiche allora non abbiamo capito niente. Sono gli stessi enti regolatori che ci permettono di avere farmaci grazie ai quali viviamo così a lungo. O quell’ente e la medicina è buono in toto, o non può essere buona solo a corrente alterna“.

L’invito di Bassetti è dunque quello di affidarsi ai propri medici per scegliere insieme a loro, quale vaccino è più adatto a seconda della storia clinica dei vari soggetti richiedenti.

Bisogna evitare, secondo le parole espresse dall’Infettivologo, di pensare di poter scegliere da soli quale vaccino sia meglio ricevere, perchè i medici sono gli unici in grado di indicare questa soluzione.

La fiducia nella medicina, secondo Bassetti, deve essere costante e deve prescindere da qualunque pregiudizio.