Bassetti: "Mi arrabbio per pazienti no vax, sono cretini"

·1 minuto per la lettura

"Sono dei cretini, non capiscono i rischi che corrono loro e che fanno correre. Torniamo ad un film già visto per colpa di beoti che negano i benefici del vaccino". Il professor Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattia infettive del policlinico San Martino di Genova, sbotta così sul tema no vax.

"Credo che il nostro sistema sanitario sia eccezionale, dà tutto a tutti, non possiamo dire che non diamo dare assistenza a un non vaccinato. Quando però in ospedale trovo 5-6 nuovi pazienti non vaccinati, convinti di non vaccinarsi, e che sono in terapia intensiva con il caso, mi arrabbio", dice a L'aria che tira.

"Mi arrabbio per loro, sono dei cretini, non capiscono i rischi che corrono loro e che fanno correre. Torniamo ad un film già visto per colpa di beoti che negano i benefici del vaccino. Quando non ti vaccini, non fai male solo a te stesso, fai del male anche alla comunità in cui vivi. Vista la quarta ondata, io credo che il governo debba limitare alcune attività solo ai vaccinati", aggiunge.

Capitolo terza dose: "Non dobbiamo perdere energie e tempo con chi ha meno di 60 anni oggi, dobbiamo correre oggi su chi ha più di 60 anni e chi ha fragilità. Altrimenti vorrebbe dire perdere energie" trascurando "quelli che oggi sono la parte più debole".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli