Bassetti: “Negli USA si parla di obbligo vaccinale, la politica ascolti gli scienziati e non i social”

·1 minuto per la lettura
Bassetti sull'obbligo vaccinale
Bassetti sull'obbligo vaccinale

Il direttore del reparto di Malattie Infettive del San Martino di Genova Matteo Bassetti è tornato a parlare di obbligo vaccinale invitndo la politica ad ascoltare scienziati ed esperti piuttosto che i social.

Bassetti sull’obbligo vaccinale

Se non riusciamo a vaccinare quei 12/13 milioni di italiani che mancano all’appello, nei prossimi mesi sarà un disastro“, ha avvertito l’infettivologo dal palco di Sutri. Più volte si è schierato a favore del vaccino obbligatorio e solo poche ore prima aveva affermato che “siamo in zona Cesarini per introdurlo perché corriamo rischi enormi se arriviamo in inverno con il 15% della popolazione non vaccinata“.

Negli Stati Uniti, ha continuato, si sta valutando l’introduzione dell’obbligo e anche in Italia la discussione è in corso.

Bassetti sull’obbligo vaccinale: “Politici ascoltino gli scienziati”

La politica deve ascoltare più gli scienziati e meno i social“, ha evidenziato Bassetti. Nel centrodestra al governo, le posizioni sono però ancora divergenti sul tema. Se da una parte Mariastella Gelmini non lo considera un’eresia e lo ritiene una strada praticabile, Antonio Tajani si è apertamente dichiarato favorevole così come Giovanni Toti. Matteo Salvini è invece contrario a “qualsiasi tipo di obbligo, imposizione e discriminazione“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli