Bassetti: "Stop a quarantene dei contatti. Virus tra vaccinati è come il raffreddore"

·1 minuto per la lettura
L'infettivologo Matteo Bassetti (Photo: LUCA ZENNAROANSA)
L'infettivologo Matteo Bassetti (Photo: LUCA ZENNAROANSA)

“Abbiamo oltre 50mila casi al giorno, diventeranno molti di più, finiamola con il tracciamento e le quarantene dei contatti. Chi è malato deve stare a casa e dobbiamo finire con il tracciamento. Non possiamo continuare a mettere in quarantena e in isolamento forzato decine di persone (i contatti) per ogni tampone positivo”. Lo dice al Secolo XIX Matteo Bassetti, direttore delle Malattie Infettive dell’area metropolitana genovese.

“Deve cambiare tutto, non possiamo contrastare il Covid di dicembre
2021 con gli strumenti normativi del dicembre 2020 - dice - più dell′80% degli italiani è vaccinato e per loro il Covid, oggi, è poco più che un brutto raffreddore”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli