Bassetti sull’impennata di casi Covid in Italia

covid Bassetti
covid Bassetti

Il professore ordinario di Malattie Infettive e direttore della Clinica Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova, Matteo Bassetti, ha rilasciato alcune dichiarazioni rispetto alla nuova impennata di casi di contagio Covid registrati in Italia.

Covid, Bassetti: “Boom di casi atteso. Si tratta di un’influenza contagiosa come il morbillo”

Nella giornata di martedì 28 giugno, in Italia, è stato registrato un nuovo incremento significativo di casi di contagio causati dalla diffusione della sottovariante Omicron 5 del Covid. In particolare, è stato segnalato un aumento giornaliero dei positivi al SARS-CoV-2 pari a 83.555 nuovi contagi.

Il dato è stato commentato dal primario di Malattie Infettive della Clinica Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova, Matteo Bassetti.

Contattato da AdnKronos Salute, infatti, l’esperto ha affermato che il boom di casi riscontrato “era ampiamente atteso, ma va detto che sono stati fatti anche 700 mila tamponi e il tasso di positività è sceso all’11%. Questo significa che una enorme quantità di persone è andata a fare il test solo perché terrorizzata dai messaggi mediatici”.

Bassetti, poi, ha sottolineato: “Il bicchiere è mezzo pieno abbiamo di fronte un’influenza contagiosa come il morbillo, non credo che si possa prevedere il picco perché è una fiammata e dobbiamo abituarci alla convivenza con questo virus”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli