Bassetti a Tagadà: terza dose per tutti? Priorità per gli over 60

·1 minuto per la lettura
featured 1532374
featured 1532374

Roma, 27 ott. (askanews) – “Sulla terza dose mi consenta di fare una breve analisi, perché mi pare che stiamo vivendo un po’ con la psicosi della terza dose. Credo che dobbiamo anche qui andare per priorità: noi dobbiamo necessariamente vaccinare rapidamente tutti coloro che hanno più di 60 anni e tutti coloro che hanno delle fragilità, che hanno delle malattie come il diabete, malattie cardiovascolari o malattie respiratorie. Questo dobbiamo farlo rapidamemente entro la fine dell’anno. Con il 2022 penseremo agli altri. Io non sono così sicuro che un trentenne o un quarantenne abbia bisogno di una terza dose sei mesi dopo avere ricevuto la seconda dose, ci sono dei dati che ci dicono che l’immunità nelle persone più giovani sembra mantenersi per più tempo. Poi, se il concetto della terza dose è, ‘tutti riceveremo una terza dose di richiamo’, certamente sì, il problema è quando. Oggi la priorità per il nostro Paese sono le persone con più di 60 anni”: così il virologo Matteo Bassetti intervistato da Tagadà su La7.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli