Bastianelli (Enit): sottostimata importanza italianità all’estero

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 lug. (askanews) - "L'importanza dell'italianità all'estero è stata sottostimata perché quello che fa dell'Italia la prima destinazione europea dei turisti non europei (25%) è che l'italianità presente nei Paesi di origine di questi flussi è molto alta: non c'è bisogno delle origini italiani per avere l'idea o la voglia di venire a visitare l'Italia. Il brand del nostro Paese è particolarmente potente, e non possiamo non sfruttarlo": lo ha affermato il Direttore Esecutivo di ENIT, Giovanni Bastianelli, intervenuto alla presentazione del secondo volume della Guida alle Radici Italiane.

La Guida nasce dalla collaborazione tra la Direzione Generale per gli Italiani all'Estero e l'Associazione Raiz Italiana avviata sin dalla prima riunione del tavolo tecnico sul Turismo delle radici nel 2018. Il secondo volume prosegue il viaggio alla ricerca delle radici nelle regioni italiane (Calabria, Lombardia, Molise e Sicilia, già avviato nel primo volume pubblicato nel settembre del 2019 e dedicato alle Regioni Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna e Puglia.

"Grazie anche a questo progetto si e scoperta l'importanza delle aree interne o meno frequentate; i numeri sono importantissimi ma dire solo i numeri non basta, perché in realtà l'incidenza dell'italianità all'estero è molto più alta. Ciò che sorprende è che la fascia di età più nuemrosa degli italiani che tornano è dai 25 ai 34 anni, va sfatato il mito che chi ritorna in Italia lo faccia in età avanzata", ha proseguito Bastianelli.

"In questo periodo particolare per quanto riguarda il turismo avremo una ripartenza molto più lenta per i Paesi lontani dall'Italia per problemi di tipo logistico - solo nel 2024 riavremo lo stesso flusso di turisti internazionali a lungo raggio, ma quelli che torneranno per primi sono quelli cui è mancata di più la possibilità di venire in Italia e una parte importante è legata al turismo delle radici", ha avvertito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli