**Battiato: Dacia Maraini, 'è stato un pittore delle parole'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 mag. (Adnkronos) – Franco Battiato è stato un "pittore delle parole". La scrittrice Dacia Maraini definisce così, parlando con l'AdnKronos, il maestro scomparso questa mattina nella sua casa di Milo.

"Penso – dice la Maraini – che sia stato un cantautore completo: la sua produzione stava un po' in mezzo tra la musica classica, che conosceva bene e che praticava, e la musica popolare". Battiato, ricorda la Maraini, "è stato un artista sperimentale, le sue parole erano un po' surreali, andavano a toccare dei miti, delle immagini, non avevano un senso concluso e logico. Ma questo lo faceva apposta, aveva un istinto quasi da pittore. Anzi direi che è stato proprio un pittore delle parole", conclude la Maraini.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli