Bauhaus, all’asta a Berlino lo studio compelto di Walter Gropius

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 mag. (askanews) - La casa d'aste tedesca Lempertz presenta a Berlino un nuovo format: il Berlin Salon. Il 7 maggio ad essere protagonisti dell'asta saranno oggetti di design di alto valore; mobili e icone che hanno fatto la storia del design.

Elemento clou dell'asta - e degno di un museo - è lo studio completo di 11 pezzi firmato dal Walter Gropius e Adolf Meyer (Lot. 300 stima 100.000 - 150.000 euro). Prodotto nel 1923 nelle officine Bauhaus, si tratta dell'unico mobile di quell'epoca presente sul mercato e pronto a soddisfare i collezionisti più esigenti. Questo lotto comprende anche la corrispondenza scritta tra Gropius/Meyer e il cliente, Georg Hanstein, e i progetti per i singoli pezzi in scala 1:1. A completare l'offerta interessanti complementi firmati da Henry van de Velde tra cui spiccano quattro sedie da pranzo in rovere massiccio (Lot. 307 stima 18.000 - 24.000 euro), sedute di Peter Behrens e Bruno Paul).

La Prussian Sale, in asta sempre il 7 maggio, comprende 297 lotti e presenta la collezione della storica dell'arte Annedore Müller-Hofsted, scomparsa nel 2017. Lei ha collezionato porcellane tedesche concentrandosi sull'iconografia classicista come quella wertheriana o dipinti post Angelika Kauffmann.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli