In Baviera la Chiesa ha chiesto scusa per la caccia alla streghe di 400 anni fa

·1 minuto per la lettura

AGI - Dopo 400 anni di silenzio, la diocesi cattolica di Eichstatt, in Baviera, ha chiesto scusa per la feroce caccia alle streghe andata in atto in Germania tra il XV e il XVIII secolo, quando per "cospirazione col diavolo" furono uccise circa 25mila persone, per lo piuù donne.

Il vescovo Gregor Maria Hanke ha descritto l'accaduto come "una ferita sanguinosa nella storia della nostra Chiesa" e ha promesso di mettere una targa memoriale nella cattedrale locale. Le sue parole, riporta il Times, sono arrivate dopo anni di pressioni da parte di attivisti che hanno fatto appello alle chiese cattoliche e protestanti di affrontare le proprie responsabilità.