Bayer: 60 anni di contraccezione ormonale. Parte campagna informativa -2-

Cro-Mpd

Roma, 22 giu. (askanews) - "La contraccezione ormonale quest'anno compie 60 anni. I primi contraccettivi contenevano dosi differenti di ormoni rispetto a quelli odierni - spiega Fruzzetti -. Da allora sono state apportate numerose modifiche nella loro composizione, modalit di assunzione, durata d'uso. aumentata ulteriormente la loro sicurezza, cos come sono aumentati i benefici, compresi quelli extra-contraccettivi che si associano al loro uso. Oggi le donne, dall'adolescenza alla menopausa, insieme al ginecologo possono scegliere il loro contraccettivo ideale e programmare la loro vita". Sessanta anni fa la pillola ha dato inizio ad una nuova serie di opportunit. Una storia che ha inizio a partire dal 1960, quando sugli scaffali delle farmacie di tutto il mondo arrivava la contraccezione ormonale: una pillola che nella storia non solo della medicina e delle scoperte scientifiche del '900, ma che rappresenta anche il simbolo dell'emancipazione femminile.

"L'introduzione della pillola ha segnato un prima e un dopo nella vita di tutte le donne e quello che siamo oggi, libere, in controllo del nostro corpo e in un rapporto paritario con il partner, lo dobbiamo anche a lei - continua Rossella Nappi -. Ancora troppe donne nel mondo non hanno questa opportunit e rendere accessibile a tutte la contraccezione ormonale sicura e una corretta informazione sul tema, uno dei grandi obiettivi dell'Organizzazione Mondiale della Sanit per il nuovo millennio. Esistono ancora troppi falsi miti sulla pillola e informazioni sconosciute alle donne: non poi cos vero che fa aumentare di peso, mentre corretto che riduce la formazione dell'acne e la peluria in eccesso, e protegge da alcuni tumori, primo fra tutti il tumore dell'ovaio, un vero nemico della salute".

Ecco perch, a 60 anni, la pillola resta uno strumento rivoluzionario e adatto alle esigenze, sempre pi in evoluzione, delle giovani donne: "La contraccezione ormonale mantiene il suo valore rivoluzionario anche dopo 60 anni dalla sua invenzione, perch continua a consentire alle donne di scegliere il momento migliore della loro vita per vivere una gravidanza - conclude Farris -. Le giovani di oggi sono molto pi impegnate di quanto non fossero le loro mamme o nonne, per questo poter avere a disposizione diversi metodi contraccettivi permette a loro di scegliere quello pi adeguato alle proprie esigenze del momento".