Bc Partners-Inter, nella trattativa entra in campo Gianluca Vialli con la sua società: i dettagli

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

La novità delle ultime ore sulla trattativa tra Suning e Bc Partners per la cessione delle quote dell'Inter è da legare al nome di Gianluca Vialli. Stando a quanto riportato da Il Sole 24 Ore, infatti, l'alleato trovato nelle ultime ore da fondo londinese corrisponde alla società Tifosy Ltd, piattaforma britannica di crowfunding sportivo e di consulenza su temi di finanza straordinaria fondata da Fausto Zanetton, ex-banker di Morgan Stanley, dall'ex attaccante Vialli e da altri soci.

Gianluca Vialli | Claudio Villa/Getty Images
Gianluca Vialli | Claudio Villa/Getty Images

Tifosy da qualche giorno starebbe agendo come consulente sul possibile passaggio azionario della società nerazzurra nella trattativa tra Bc Partners e il gruppo Suning, assicura il quotidiano economico, precisando che ad assistere il responsabile di Bc Partners Nikos Stathopoulos nelle trattative sarebbero Marco Re, ex Cfo della Juventus, e Fausto Zanetton.

La società britannica ha già grande esperienza sul settore delle operazioni di finanza straordinaria nel settore del calcio, maturata negli ultimi anni: "ha affiancato infatti come advisor il magnate americano, di origini russe, Alexander Knaster, fondatore del private equity Pamplona Capital Management, nella recente acquisizione del Pisa Calcio e prima ancora, nel 2019, sempre con Knaster e con Jamie Dinan, fondatore di York Capital, Tifosy era stata al centro delle trattative (poi sfumate) con il patron della Sampdoria, Massimo Ferrero, per l'acquisto del club blucerchiato. Fra le due operazioni c'era stato anche un interessamento da parte dello stesso Knaster per il Parma" ricorda Il Sole 24 Ore.