**Bce: con fine misure sostegno rischi per insolvenze e ricadute su stati e banche'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 mag.(Adnkronos) – Le misure di sostegno varate dai governi "hanno contribuito a far scendere le insolvenze aziendali ai minimi storici durante la pandemia. Tuttavia, vista la gradiale eliminazione di questo sostegno, non è possibile escludere tassi di insolvenza notevolmente più elevati rispetto a prima della pandemia, soprattutto in alcuni paesi dell'area dell'euro. E ciò a sua volta potrebbe pesare sul debito sovrano e sulle banche che hanno fornito supporto alle imprese durante la pandemia". E' l'allarme lanciato dalla Bce nel Rapporto sulla Stabilità Finanziaria appena diffuso.

“Con l'uscita dell'area dell'euro dalla terza ondata di pandemia, i rischi per la stabilità finanziaria rimangono elevati e si sono distribuiti in modo più diseguale. Un maggiore carico del debito societario nei paesi con settori di servizi più ampi potrebbe aumentare la pressione sui governi e sulle banche di questi paesi ", ha affermato Luis de Guindos, vicepresidente della BCE. "Un ampio sostegno alle politiche, in particolare per le aziende, potrebbe gradualmente passare da una base ampia a una più mirata", ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli