Bce ha discusso pacchetto maggiore Pepp in riunione 10 dicembre - minute

·1 minuto per la lettura
Logo della Banca centrale europea davanti alla sede di Francoforte

MILANO (Reuters) - Prima di varare l'aumento di 500 miliardi di euro del programma degli acquisti Pepp, mirati a rilanciare l'economia della zona euro in ginocchio durante la pandemia, la Banca centrale europea ne aveva ipotizzato un incremento più importante, nell'ordine di grandezza dei 750 miliardi.

Lo si legge nel resoconto dell'ultima riunione di politica monetaria tenutasi in data 10 dicembre, a conferma di simili indiscrezioni raccolte allora da Reuters.

"Un incremento più moderato è stato deciso su richiesta di alcuni consiglieri, secondo cui resta in questo modo maggior spazio di manovra per il futuro ed è più saggio mantenere una scorta di armamenti ancora inutilizzata in un clima di elevata incertezza", dice il testo delle minute.

La prossima riunione del consiglio è in agenda giovedì della prossima settimana. Si prevede che in quell'occasione Francoforte ribadisca l'impegno a mantenere un orientamento di politica monetaria ultra-espansivo, con il tetto degli acquisti Pepp a 1.850 miliardi e un programma esteso fino a marzo 2022.

(In redazione a Milano Alessia Pé, Gianluca Semeraro)